Cinque giorni

Cinque giorni di:

– esperimenti in cucina, del genere biscotti, soprattutto, e un rotolo ricotta e spinaci che erano anni che non mangiavo;

– dormite: sveglia naturale alle 8.00 di mattina, a nanna verso le 23.00, pisolo del pomeriggio; ne avanzano ancora, ma è meglio non esagerare;

– cellulare SPENTO. Spento, ma proprio spento. Non per maleducazione di non voler mandare in giro gli auguri, ma perché mi sono fatta un regalo. E internet calmierato a mezz’ora al giorno, giusto per le notizie; da rifare, il più frequentemente possibile.

– qualche lettura, qualche film, qualche ora tranquilla.

Oggi pomeriggio riemersione dalla pausa: un po’ di repulisti nei cassetti dei vestiti,  un po’ di pulizie digitali, stasera mi aspetta il ferro da stiro. Non ho nulla da dire sul Natale se non che ho cercato di starne il più lontana possibile e di prendermi quel che mi serviva di più, cioè qualche giorno di riposo. Se avete voglia di leggervi una riflessione molto più seria della mia vi rimando a questo post, a cui posso solo aggiungere che, quando nei giorni scorsi mio padre ha detto: “comincia a non piacermi più la carne”, io ho fatto i salti di gioia perché è da un po’ che ci penso, ma se anche lui è solidale, diventerà tutto più facile. Rimarranno alcune cose, che mi piacciono e a cui non ho per ora voglia di rinunciare, ma se riuscirò a limitare ad una, massimo due, volte alla settimana nell’arco dei prossimi mesi il consumo di carne e derivati, penso che sarà un altro gran bel regalo per me stessa. Buon proseguimento verso la fine dell’anno.

Advertisements

10 commenti to “Cinque giorni”

  1. anche a me non piace più la carne 🙂
    E non è per questioni morali, filosofiche o altro. E’ proprio il gusto che è cambiato.

  2. NOn faccio nessuna fatica a non mangiar carne… però i biscotti e il rotolo di spinaci, quelli sì, quelli li magno!!!

    • Io si, purtroppo: ragù, prosciutto crudo, una fiorentina ogni tanto…non sarà facilissimo però è migliorabile. Questo è stato il Natale dei biscotti 🙂

      • AAAh, i biscotti, mia cara!! I biscotti!! Quelli casalinghi, fatti in casa da menti fantasiose e mani sapienti (ovviamente non sto parlando di me), ma che passione, i biscotti!!!

        • Produzione natalizia: sablés con ricetta di Philippe Conticini (almeno 3 infornate), allo sciroppo d’acero e mandorle (2 infornate) perchè avevo sciroppo d’acero da far fuori, speziati, con miscela pain d’épices comprata a Parigi in una di quelle botteghe che sembrano uscite dalle favole – e che adesso pare abbia chiuso, ahimè. Mai fatto biscotti in vita mia (sono stata guidata), ma ogni tanto c’è bisogno di qualche sfida.

  3. A me la carne piace molto, ma sono anni che non la mangio più di un paio di volte al mese (a parte se sono invitata e/o fuori in luoghi di carne – perché la buona educazione e la ferma volontà di non rompere i coglioni al mio prossimo per una cosa così personale e futile come il cibo prevale). Più di due volte a settimana non riuscirei proprio…

  4. Ho quasi del tutto eliminato la carne rossa (anche la bresaola, buon ultima, ha ceduto).
    Vado di pollo o tacchino massimo due volte la settimana (cotti al vapore per diminuire i sensi di colpa o accrescere l’autostima per la capacità di controllarmi :-)).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: