Nulla

Nulla. Niente altro da dire. Solo proseguire a denti stretti per qualche giorno ancora, prendere fiato nell’acqua di una piscina olimpionica deserta in cui solo si sente lo sciabordio di bracciate ritmiche, mettere la parola fine ad un progetto lungo che non porterà in nessun luogo e rendersi conto che, a volte, i sogni tali rimarranno. Cenare con amici e veder sfilare tre ore come se fossero minuti e ricordarsi che di belle persone è pieno il mondo, basta avere la fortuna di trovarle. Veder nascere nuove amicizie, in un posto nuovo, per avere dei rametti a cui appoggiarsi, nei giorni grigi, per sorridere un po’. Dormire in un guscio di ricordi un sonno profondo, protetta, come se fosse tutto uguale a prima. Osservare un pan di spagna che diventa color covone e aver voglia di prepararne subito un altro. Delle matite da disegno nuove e del tempo strizzato per imparare ad usarle. Albe umide di foschia e asfalto bagnato percorso senza nemmeno pensarci su. C’è Bach alla radio, sembra quasi Natale. Pulcine, cani e storielle inventate, per ridere un po’. Una nuvola bianca su uno sfondo azzurro, per farci riposare un pensiero. E quello che ho, che ho ancora, perché rimanga, il più a lungo possibile. Esisto, resisto. Mi sopravvivo così.

3 commenti to “Nulla”

  1. Spesso, riesisto nei tuoi post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: