Per quelli che approdano qui cercando informazioni sul Cammino di Santiago

Arrivate qui cercando informazioni sul Cammino di Santiago: siete tanti. Leggete soprattutto la lista del mio zaino. Spero vi sia utile. Mi piacerebbe saperlo, ma non lasciate mai un commento o una proposta o una critica. Peccato: la vostra esperienza potrebbe servire ad altri. Io vi penso: è questo il tempo  in cui si programma il Cammino per la bella stagione e, come ogni anno, le visite ai miei post a tema salgono. Vorrei poterlo camminare anche io. Ho ancora voglia di ripercorrerlo a piedi anche se adesso non posso. Non so se potrò farlo mai più.

Spesso però lo ripercorro nella mente: capita, come in questo caso,  quando incontro frasi di libro moderno che ridicono cose antiche, e che descrivono quello che io stessa provai. Sono di una donna che ama scrivere storie: la leggo da molti anni e anche grazie a lei ho trovato la strada per una lingua affascinante.

Le incollo qui, non tradotte, per me stessa, perchè questo è diventato per me un luogo in cui fissare avvenimenti e sensazioni. Li rileggerò, quando i ricordi si perderanno nell’oblio e avranno bisogno di frecce gialle per dare loro una strada.

“…En algunos trechos la ruta era un sendero de mulas, en otros, sólo un delgado rastro culebreando en la naturaleza. Una transformación inesperada se operó en los cuatro falsos peregrinos. La paz y el silencio los obligó a escuchar, mirar los árboles y las montañas con otros ojos, abrir el corazón a la experiencia única de pisar sobre las huellas de millares de viajeros que habían hecho ese camino durante nueve siglos. Unos frailes les enseñaron a guiarse por las estrellas, como hacían los viajeros en la Edad Media, y por las piedras y mojones marcados con el sello de Santiago, una concha de vieira, dejados por caminantes anteriores.
En algunas partes encontraron frases talladas en trozos de madera o escritas en  desteñidos trozos de pergamino, mensajes de esperanza y deseos de buena suerte. Aquel viaje a la tumba del apóstol se convirtió en una exploración de la propia alma. Iban en silencio, doloridos y cansados, pero contentos. Perdieron el miedo inicial y pronto se les olvidó que huían. Escucharon lobos por la noche y esperaban ver bandoleros en cualquier recodo del camino, pero avanzaban confiados, como si una fuerza superior los protegieria…”

Isabel Allende – El Zorro Comienza la leyenda

6 commenti to “Per quelli che approdano qui cercando informazioni sul Cammino di Santiago”

  1. Mi leggerò i tuoi post sul cammino. VOrrei farlo anche io, un giorno.

  2. Io l’ho fatto. Esperienza unica.
    Luna

  3. Grazie per le sue parole, consigli ed empatia … quest’anno, in settembre vorrei partire per il Camino, che segnerà un periodo della mia vita; vado in pensione (sono del 1955) e progetto anche di andare a vivere in un’altra città/regione … mi allenerò a camminare, farò tappe brevi, non avendo problemi di tempo, terrò ben presenti le sue raccomandazioni sul viaggiare con poco, ma sono conscia che il peso che mi porto dentro l’animo sarà infinitamente più pesante di qualsiasi zaino …nonostante tutto mi sento pronta e spero di incontrarla per strada!

    • Cristiana, benvenuta qui e grazie per le sue parole. Non si preoccupi: sara’ un’esperienza intensa, che la aiutera’ a cambiare prospettiva. Si goda ogni giorno sul Cammino, anche per me, che non posso piu’ farlo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: