Strenne

Oh, quanti bei regali di Natale che quest’anno potremo scegliere…

Prima di tutto una nuova copia del primo cd di Allevi, dedicato al Natale. La copertina è diversa dalle altre copie del suo primo cd che sono uscite in questi anni, non ci si può sbagliare. Da regalare a chi si sente tartassato dalla vita pur avendo le stigmate del genio e a chi non si accorge che le canzoncine sono tutte tutte tutte uguali.

Poi un audiolibro: Saviano legge Primo Levi. Regalo particolarmente indicato per chi all’opera di Primo Levi non si è mai accostato ma possiede quella omnia di Saviano e si beve le sue epifanie sentendosi per questo colto, informato dei fatti e sgamato.

Per i bambini comodamente si può scegliere da questa settimana e per le prossime tre settimane (poi le scorte esaurite non verranno rimpiazzate e quel che rimane sarà in vendita a prezzo aumentato) sfogliando le pagine dei cataloghi degli ipermercati. I giochi per le bambine stanno sulle pagine rosa (peppapig a volontà, cicciobello, le lego da femmina, attrezzi da cucina tra cui il minibimby, ferri da stiro e lavatrici secondo l’eterno  granitico clichè per cui se sei donnina le cose da donnina ti tocca fare). Quelli dei bambini stanno invece sulle pagine azzurre (automobiline classiche da droni affiancate, le lego da maschio, banchi di lavoro e seghe circolari sempre per lo stesso clichè). Quelle per neonati le trovate o in principio o alla fine (roba che suona con lo stesso motivetto ogni volta che la si preme ma è grande abbastanza da non entrare in bocca: per la befana la prenderete a sassate pur di non sentirlo più).

Per i bambini che già sono alle elementari sarebbe meglio, qualora non lo possediate già, considerare l’acquisto di un computer. Spesa minima ormai, tra i trecento e i cinquecento tutto incluso. Pare divenuto vitale, per le maestre, ricevere le ricerche svolte su internet. I bambini che non si adeguano e insistono ad usare le enciclopedie vengono emarginati e puniti con voti inferiori. Insomma, genitori, non avete ancora capito che il futuro è nella rete?

Per chi invece brama di possedere un ipad, c’è il mio in vendita: mi compro quello nuovo perché sono stata cattivissima quest’anno e mi merito un regalo super consumistico. Ipad 2, wifi, 64 Gb, bianco, ben tenuto, Smart Cover verde originale e confezione originale essa pure. 300 euro che diventano 280 con consegna a mano.  E questo annuncio, alla fin fine, è l’unico motivo per cui oggi ho scritto un post.

13 commenti to “Strenne”

  1. dovevi mettere nel titolo “A.A.A” come prefisso…😉

  2. ahha ahha hah ahah
    no, grazie
    niente di tutto ciò…

    piuttosto in quale parte del pianeta non si festeggia il Natale?
    ecco, vorrei poter regalarmi un viaggio da quelle parti….

    simpaticissimo post
    buona giornata
    .marta

  3. Tu mi tenti.Non fosse che sono oltre manica e in spending review…… Mò ci penso però perchè brava sarei anche stata .

  4. per un attimo, fino alla seconda riga, avevo temuto che fossi seria.
    (p.s.1 poteva andare peggio: saviano che legge baricco sarebbe stato un regalo da perdita di amicizia)
    (p.s.2 l’ipad è anche 3g/cellular?)

    • Un incubo di Natale sarebbe stato! Ssshhhh che magari qualcuno ci pensa…

      (No, solo wifi, che c’e’ sempre piu’ di frequente, e le tariffe 3G a me paiono ladrocini…. E sara’ solo wifi anche il nuovo…)

  5. Non me ne parlare, fino a cinque anni fa Allevi me lo trovavo in giro ovunque, tra gli spartiti, tra i cd, pure tra i libri… Tutti regali, ovviamente, e un po’ ringrazio le persone che me li hanno fatti, perché da quando ho letto il suo primo libro ho iniziato a provare un’idiosincrasia piuttosto forte per quell’albero di Natale che si trova al posto della testa. Però dai, non lo diciamo in giro.🙂
    Si dovrebbe mettere un divieto sui regali di Natale, ché certe volte basterebbe davvero solo il pensiero.

  6. L’iPad va benissimo senza il 3G e quando hai bisogno della rete e non hai wifi, ti colleghi in tethering con il cellulare, senza dover spendere per altre sim e abbonamenti😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: