Preparativi

Sono in vacanza da venerdi scorso. L’ultima settimana, a ranghi ridotti ma serrati, è stata una di quelle da percorrere a denti stretti, senza distrazioni, fino in fondo, per terminare bene le conte inventariali.  La sera ho festeggiato con una fiorentina enorme cotta sulla carbonella, pomodori freschi, birra bianca e gelato artigianale: meraviglia. Fino a mercoledì sono perciò proprietaria di ore mie, da dedicare a tutte quelle cose che, durante l’anno, non ho mai il tempo o l’energia sufficienti per affrontare: anche in questo caso, denti stretti e immersione totale.

Giovedi parto: un paio di voli verso il Canada. In terre a dir poco freschine mi aspetto scoperte e giorni dedicati a riempirmi gli occhi e la memoria di nuovi ricordi. La valigia è praticamente pronta: mancano giusto le ultime cose. E’ tutto tranne che minimalista, questa volta: grande e piena. Ci ho infilato il risultato della  pulizia annuale di cassetti e armadi: verranno con me magliette, maglioncini di cotone, jeans, mutande e calzini che saranno disseminati là, come le tracce di Pollicino. Non torneranno, sono stati indossati abbastanza a lungo da renderli scoloriti e sformati, non dovrò fare grandi bucati al ritorno. Io invece spero di tornare.

Dico spero perché, con il passare degli anni, all’eccitazione per il viaggio e alla voglia legata alla partenza, sento che sale dal basso una vocina che mi ricorda che sono creatura precarie, legata ai capricci del destino. Forse sto invecchiando anche io, come i vestiti e le mutande.  La vocina  non è ancora abbastanza forte per farmi desistere da questo e dai prossimi progetti di partenze: troppo grande è la curiosità che mi spinge verso quello che non conosco, verso terre immaginate nel mondo dei libri e che vorrei assumessero la loro fisionomia reale, che si incastrassero tra la fantasia e la realtà per dare struttura ad anni di sogni.

Però lascio a casa, in bella vista, il numero delle polizze assicurative, l’itinerario di viaggio e i recapiti telefonici nelle varie tappe previste. Non si sa mai. Lascio anche l’ordine nelle stanze: al rientro, avrò solo un fine settimana ancora mio che sarà dedicato, per quanto possibile, all’ozio più vergognoso. Poi ricominceranno subito i giorni dell’ufficio con i loro implacabili e rigidi  ritmi e una trasferta a Madrid sarà subito lì, dietro l’angolo di settembre che, visto da qui, è comunque ancora molto lontano.

Buona domenica a tutti.

17 commenti to “Preparativi”

  1. ok mandami una copia dell’itinerario cosi sognero’ con voi …ometti le polizze !

  2. ehi, ci sono anch’io accanto a te nel viaggio! Compagna interattiva con la quale dovrai condividere quasi tutto per 15 giorni…… spero di non essere lasciata in Canada come un paio di calzini puzzolenti!

    • O come le mutande ingrigite. Certo che ti riporto indietro, che idea. (Mal che vada ci sarà posto nella valigia vuota: puoi nasconderti lì!!!). 15 giorni di condivisione…povera cinefila dilettante…tu non sai cosa ti aspetta!!! Sii forte!!!

  3. Siamo sì precari, sempre e comunque…tanto vale esserlo in giro per il mondo a scoprire il mondo, no?!

  4. la tecnica di pollicino è quella che uso anche io. Quando si torna nello zaino c’è posto per gli acquisti. Ed è anche piacevole lasciare una traccia di sè, per quanto sporca, in un altro paese.
    Be’, buon viaggio!

  5. Molto simpatica ( e ben scritta ) la tua descrizione dei preparativi, buone vacanze!

    Un saluto

  6. eh però… io non so quanti anni tu abbia ma quella vocina, secondo me, è ancora presto per farla venire fuori. per i viaggi, intendo: fino agli -anta-anta-anta-anta-anta non è autorizzata (sulla vita in generale, quello è un altro discorso, ma da quella non è esentato nessuno)

  7. io in vacanza, anche se vado a camminare, porto le cose più carine -anche se son magliette per sudarci tutto il giorno- le cose da buttare le butto e pace, ma in vacanza voglio sentirmi bella. No, le cose sformate e stinte no, sono i giorni più belli dell’anno, meritano tutta l’eleganza!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: