Trappole librico-musicali

“It still moves. Vecchi dischi, autostrade perdute e la ricerca della prossima musica americana” di Amanda Petrusich.

Una trappola. Mi ci sono ritrovata dentro, infilata fino al collo. Computer acceso, Safari aperto con due pannelli: you tube da una parte, google dall’altra. Prima di sapere quale sarà’ la prossima musica americana, io, cresciuta a musica classica e canzoni dello zecchino d’oro, devo  ancora apprendere cosa è stata la vecchia.

Ieri sono crollata tardi, alla fine del quarto capitolo: dalla musica hillbilly e r’n’b al rock and roll bianco di Elvis, alla nascita della Sun Records. Sono sfacchinate. Ma St James Infirmary è bellissima e Rocket 88 divertente, oh yeah.

8 commenti to “Trappole librico-musicali”

  1. ehi, un gran pezzo!! Non lo conoscevo, mi dici qualcosa in più sul libro che stai leggendo? merita?

  2. quando arrivi agli anni 90 fammi un fischio…🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: