Sui banchi di scuola

Anche solo per poco, pochissimo, da ieri sono tornata davanti ad una lavagna, con carta e penna a portata di mano. Tre giorni di corso di formazione, a Milano, due serate con amici che vedo troppo di rado.

Domani, forse, faro’ una fuga all’alba, faccenda a lungo progettata – se riesce vi raccontero’ – ma poco dopo tornero’ ancora ad imparare, per tutto il giorno.

Chissa’ quando sara’ la prossima volta.

Se raccolgo tempo e voglia potrebbe capitare presto. Anche di questo vi raccontero’.

Non stasera pero’: la vita da studente, a quarant’anni, e’ difficilissima da sostenere. Yawn!

9 commenti to “Sui banchi di scuola”

  1. Bentornata nella Grande Mela!🙂

    • Grazie. Me ne andro’ prestissimo. Io questa citta’ non la capisco, non le trovo un’anima anche se invidio le opportunita’ culturali che offre. Approfondiro’ la conoscenza, in futuro.

      • Cara sei la benvenuta, e per molti aspetti…hai ragione!😐 Passa delle belle ore.

      • ti dirò: a viverla tutti i giorni, ultimamente, forse giusto da un annetto (…), ecco, anche l’anima di milano sembra davvero poter affiorare. forse anche più delle iniziative culturali.
        un’immagine che è specchio di un cambiamento: sono tornati gli artisti di strada (ti capitasse in uno di questi due giorni di passare da cadorna al mattino presto o da via dante-cordusio al tardo pomeriggio, ti fai un’idea), e non è poco, per la grande (piccola) mela. buoni giorni, comunque.

  2. a quarant’anni è difficile ma ti sembra di tornare giovane!

  3. enjoy cara, questo clima che immagino da gita scolastica. che c’è anche un sole spettacolo in questi giorni.

  4. Mah, io sono tornata sui banchi di scuola a più riprese, l’ultima volta (finora) a oltre quarant’anni, e devo dire che mi piace sempre di più – mi è sempre piaciuto, ma venendo da un’esperienza lavorativa credo che si apprezzino ancora di più le ore in cui sei libero di assorbire conoscenza, buttarti in cose nuove, sederti a studiare. Mi piace tutto ciò che è corso, seminario, mi piace dare esami, mettermi alla prova, tornare su cose cha credevo di sapere e che magari nel frattempo sono cambiate. Non so capire come si possa mai considerare conclusa la fase dell’apprendimento.

    • Spiegalo ai gestori delle aziende italiane, Arte. La prima cosa che si azzera, nei tempi di crisi, è il budget della formazione del personale. Io sono stata tra i pochi fortunati. Anche a me, tutto quello che scrivi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: