Autunno ormai. Senza ombra di dubbio

The morns are meeker than they were,

The nuts are getting brown;

The berry’s cheek is plumper,

The rose is out of town

The maple wears a gayer scarf,

The field a scarlet gown.

Lest I should be old-fashioned,

I’ll put a trinket on

Emily Dickinson

Sono più miti le mattine
E più scure diventano le noci
E le bacche hanno un viso più rotondo,
La rosa non è più nella città.

L’acero indossa una sciarpa più gaia,
E la campagna una gonna scarlatta.
Ed anch’io, per non essere antiquata,
Mi metterò un gioiello

(trad. sconosciuto)

A me l’autunno è sempre piaciuto, proprio perchè ci sono nata, a differenza di quello che diceva Jo March.

Piove; c’è nebbia sulla cima dei monti.

La trapunta è di nuovo sul letto, a fare compagnia alle coperte: è troppo presto per il piumino. Anche i vestiti si sovrappongono a strati di cotone su cotone, ammettendo di malavoglia le calzine perchè fa proprio troppo fresco per stare senza ma la lana può aspettare.

La bottiglia dell’acqua è uscita dal frigorifero, il caffè e il tè si bevono caldi, il forno può essere acceso senza paura di scaldare troppo la cucina e così diffonde aromi per casa.

Il rosso qua e là illumina il cupo di queste prime giornate di pioggia e la finestra si riapre, all’apparire del sole.

Ho voglia di casa, di libri, di ore tranquille. Ho voglia di indugiare a letto, al mattino, e di togliermi di torno quelli che mangiano in fretta le giornate.

Ho un lungo inverno davanti, pieno di nuove sfide e di vecchie abitudini: non mi va di corrergli incontro.

Preferisco passeggiare lentamente sotto le foglie che cambiano colore, davanti allo specchio del lago grigio e avvicinarmi piano, calpestando i ricci e calciare una castagna per farla rotolare davanti a me, lungo il viale, così mi accompagna per un po’.

13 commenti to “Autunno ormai. Senza ombra di dubbio”

  1. l’ultima immagine é speciale

  2. Io il piumone l’ho già messo.
    Quanto mi mancava…

    • Io resisto fino a fine ottobre e impilo strati su strati di coperte cosi’ la mattina mi sveglio in un mucchio appallottolato con le lenzuola da una parte e il resto dall’altra e inizio la giornata gia’ in disordine…non fa bene all’ingegnere che e’ in me…!

  3. noooo……no dirmi che è finita veramente l’estate?

  4. certi autunni sono lunghi, non disperiamoci.

  5. bellissimo, ed è molto bella anche la poesia di emily dickinson🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: