PIAZZA PULITA – allenamento al downshifting

Ho accumulato oggetti per anni: libri, soprattutto, ma anche appunti, videocassette, film, cd, cavi, spinotti e cosine elettroniche, vestiti e scarpe, creme e cremine…A volte compravo le cose doppie, per averle di ricambio, altre volte le prendevo “per quando avrò tempo”, altre erano pezzi di carta, ricordini, robina…Ad un certo punto, qualche anno fa, mi sono accorta che lo spazio in cui vivo era pieno di oggetti e il tempo per goderne non aumentava mai, anzi, si riduceva perchè delle cose bisogna occuparsi, anche solo per spolverarle. E’ la stessa sensazione che provo quando sono, mettiamo, al Louvre e dopo tre ore mi accorgo che non ho visto un quinto di quello che c’è: mi prende l’ansia e mi sento soffocare.

Così, pian piano, grazie anche a quanto ho imparato sul Cammino di Santiago (non serve molto per stare bene), ho cominciato a fare pulizia. E la sto ancora facendo. Non ho ancora rimpianto una delle cose che non possiedo più. In compenso ho guadagnato spazio libero e tempo.

Questi sono il link ai post che scrivo in preparazione al downshifting, mio obiettivo futuro, e sulla mia personale ricerca del compromesso tra minimalismo, benessere personale e senso estetico. Se avete suggerimenti, esperienze, consigli fatemelo sapere, per favore. Il link al network Minimalisti.it, che riunisce i blog italiani sul tema, lo trovate subito sotto il blogroll. Io sto imparando anche dagli statunitensi, che sono spesso drastici e radicali, ma cerco una via di mezzo, un personale quasimimalismo.

 

Quasiminimalismo. Tutto è cominciato quando….  

A te quanto ti manca? Il piano B

Uno dei motivi per cui adesso preferisco leggere ebooks

Viaggiare leggeri: eliminare i liquidi dalla valigia 

Disastri e strategie di Backup 

E liberaci dalla carta…  

Il giorno prima del decluttering. Psicologia spicciola: perchè lo faccio.

Il giorno del decluttering: la prima fase e la gestione del dissenso

Settembre e il minimalismo: cinque cose da non fare 

Il minimalismo, i desideri e le decisioni migliori

Unarosaverde aderisce al network Minimalisti.it 

6 Responses to “PIAZZA PULITA – allenamento al downshifting”

  1. Bello, sintetico, coinvolgente. In certe occasioni è un vero peccato essere pavidi. Tienimi agigornato.

  2. Quando corro faccio del downshifting interiore e mi sento leggero e libero e trovo più spazio per i pensieri positivi, quelli buoni… Quante cose ancora da buttare!!

  3. Ma sbaglio o prima c’era proprio una pagina dedicata al downshifting? Come mai ha deciso di eliminarla? O mi ricordo male io? Era una bella idea e un’utile lettura.
    Passa delle buone vacanze di Pasqua cara unarosaverde!
    Un caro saluto
    Angy

    • Angela, auguri a te.

      Questo post ha sostituito la pagina. Ho fatto decluttering del blog!
      Non preoccuparti: i post a tema sono sempre tutti collegati.

      • Ok, ho letto solo dopo il post successivo dove spiegavi che avevi fatto decluttering…sorry ma sono stata via tutta la settimana a Berlino e mi sto ‘aggiornando’ solo ora sui vari blog che seguo tra cui il tuo ovviamente 🙂
        Un abbraccio!

Trackbacks

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: