AD 2601 – Donne, tranquille. Si tratta solo di avere un po’ di pazienza

Sto dedicando qualche ora a recuperare gli arretrati di tre giorni di disconnessione dal mondo: giornali, email, post dei miei bloggers preferiti. Non riesco a capire perché negli ospedali non si possa avere, pagando, una connessione wifi. Avrei tenuto il neurone occupato, invece di lasciarlo libero di concentrarsi sui punti di dolore. E sarei stata molto meno molesta nei confronti di chi è venuto a tenermi la mano e a controllare che stessi bene. Grave sindrome da assuefazione del web.  Questo articolo di Repubblica, per ora, domina la classifica delle cose più interessanti che ho letto questa mattina. 

Nei limiti della statistica e delle proiezioni di lungo periodo, sapere che l’effettiva parità dei sessi, a questo ritmo di evoluzione, potrà essere raggiunta nel 2601 mi conforta. Pensavo fosse faccenda molto più complicata. Se poi mi si dice che gli ingegneri professori universitari ordinari si divideranno equamente le poltrone già nel 2094 mi inorgoglisco: ho sempre pensato che siamo una categoria all’avanguardia. Faccio fatica però a capire da dove verranno pescate le donne per riempire queste poltrone, dato che, l’ultima volta che ho letto le statistiche, gli iscritti di sesso femminile alle facoltà di ingegneria si aggiravano stabilmente sotto il 15%. Si prevede una brusca impennata nei prossimi trent’anni? Meno male. Perlomeno si potrà risparmiare sull’arredamento dei servizi igienici: nella mia facoltà, costruita ex novo negli anni novanta, tutti i bagni prevedevano lunghe file di orinatoi. Immagino il dispiacere quando alla fine i progettisti sono stati costretti ad appiccicare su qualche porta il simbolino con la gonna.

Annunci

3 commenti to “AD 2601 – Donne, tranquille. Si tratta solo di avere un po’ di pazienza”

  1. Adesso mi sento più tranquilla pure io.
    A saperlo che avremmo raggiunto la parità già nel 2601 non mi sari data tanto da fare, nella mia gioventù, a fare battaglie femministe…

  2. Ok che le donne sono più longeve, ma qui si esagera un po’ no?
    😉

    PS: in bocca al lupo per la guarigione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: