La sostenibile pesantezza dell’essere

La sostenibile pesantezza dell'essere

Due giorni ancora di lavoro ripetitivo  e poi una breve parentesi  di ferie. Il tempo che non basta mai a fare tutto. La lista dei desideri  e delle cose che voglio per me che si accorcia molto lentamente. Le persone che amo che non ci sono più.  Le persone che conosco e che mi sono più care di altre che si ammalano. Le frustrazioni da limiti intellettuali personali. La consapevolezza della mia pochezza spirituale e del mio distacco dai contesti sociali e solidali. La voglia di viaggiare con lo zaino e la curiosità repressa per cause di forza maggiore. Il ginocchio che geme e che limita. Gli oggetti che lusingano come sirene che poi si rivelano solo gusci vuoti, fatti di proiezioni di frustrazione. I chili che aumentano invece di diminuire. La rassegnazione sempre in agguato con i suoi toni grigi come una poiana che punta un pulcino. E molto altro ancora.

É la pesantezza dell’essere, greve e ingombrante. Ce l’abbiamo quasi tutti, in varie forme e consistenza. É, anche essa, vita.

Che si riesca, che riusciate con me, ad alleviarla nell’anno che viene, anche solo per un attimo, con un nugolo di farfalle che la alzi, la renda sostenibile e ci faccia volare in cielo, liberi e leggeri, prima di ritornare a terra più sereni.

Buona fine 2013 a tutti e buon inizio dell’anno che viene.

Grazie ancora una volta a Franco Pina, le cui tracce, in immagini e parole, potete trovare nel mio blog, disseminate qua e là. 

About these ads

16 commenti to “La sostenibile pesantezza dell’essere”

  1. Io però sono stupidamente convinto che quando si fanno gli elenchi di cose tristi, si debba fare anche un contro elenco di cose che vanno per il verso giusto.
    Altrimenti il piano rischia di inclinarsi verso un punto che non ti piace.
    Non darle per scontate. Scrivile.

  2. ti auguro un anno di leggerezze e frivolezze :-)

  3. Uh…che bell’augurio…mi aggrego !

  4. Si concordo, leggerezza è quello che ci vuole!! Augurissimi

  5. Allora auguri perché il nuovo anno sia lieve e ricco di significato.
    Al 2014!
    Chiara

  6. Per un “leggero” anno nuovo. Auguri.

  7. mi aggrego al gatto….zaino in spalla e solo il costume di sotto !

  8. Auguri a tutti allora!…leggeri, sereni e se iniziano con le ferie il 2014 ha già una marcia in più ;)

  9. Un augurio di leggerezza è sempre un augurio bellissimo. Ricambio di cuore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 275 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: